Sole: effetti benefici

L’esposizione al sole induce l’organismo alla produzione non solo della fondamentale Vit.D (ricordiamo che alla nostra latitudine l’esposizione per 20 minuti al giorno di braccia e volto equivale all’assunzione di 200-400 UI di vitamina D attiva), ma di molte molecole preziosissime per il benessere. Tra queste l’ossido nitrico,che dalla pelle viene liberato alla circolazione sanguigna, inducendo vasodilatazione e riducendo la pressione arteriosa. Studi su animali ipotizzano che proprio l’ossido nitrico sia il responsabile, nell’esposizione a raggi UVA, del blocco della crescita di peso e disfunzioni metaboliche in soggetti obesi con alterazioni dei livelli di colesterolo e glucosio. Altre molecole,attivate dalla pelle e dall’occhio,sembrano avere ruolo nella riduzione dell’obesità,attivando neuroni che sopprimono la sensazione di appetito. E ancora,grazie all’esposizione solare,vengono rilasciati enzimi che promuovono reazioni ad effetto antiinfiammatorio. Il sistema NeuroEndocrino risente dei benefici del sole: la produzione di serotonina aumenta con l’esposizione di pelle e occhio alla luce ed è proporzionale alla durata dell’esposizione. E la serotonina è l’ormone dell’attivazione, provoca aumento della peristalsi intestinale, aumento della produzione dei liquidi dell’apparato gastroenterico, stimola l’umore, provoca un aumento di cortisolo – l’ormone dello stress – ed ha effetti sulla sessualità inibendo l’eiaculazione. Il nostro organismo necessita di attivazione nelle ore diurne e conversione in melatonina nelle ore notturne: e quanta più serotonina viene prodotta durante il giorno,tanto maggiore sarà il picco di melatonina nelle ore notturne.
In conclusione,” preso frequentemente e senza scottature il sole contribuisce a prevenire il tumore al colon, al seno ed alla prostata; questa modalità di esposizione favorisce il foto adattamento con riduzione del rischio di melanoma; previene l’insorgenza di diabete, malattie del
metabolismo e obesità; promuove un’immunomodulazione che riduce l’insorgenza e la severità di alcune malattie autoimmuni; migliora pressione arteriosa, sonno, umore e sessualità. I rischi sono legati soprattutto all’insorgenza di melanoma – in caso di esposizione acuta – o di tumori non melanocitari della pelle che possono essere diagnosticati precocemente con visita dermatologica.
L’allerta attualmente diffusa sul pericolo derivante dall’esposizione solare dovrebbe essere quindi ribaltata in attenzione al rischio di un’esposizione insufficiente, ferma restando la raccomandazione sull’uso di protezioni solari in caso di esposizione prolungata e sui controlli periodici dallo specialista dermatologo”

[tratto da ScienzaNatura-quaderni di divulgazione scientifica e culturale-vol.6-n.5/6 19]

Sole: Risorsa non Rischio

Per far sì che il SOLE sia preziosa risorsa e non rischio,è importante osservare alcune raccomandazioni medico/scientifiche.

• Protezione del corpo : utilizzo di protezione mirata,che salvaguardi le aree della pelle esposte (con particolare attenzione a naso, orecchie, petto, spalle) e in grado di coprire tanto la banda dei raggi UVA che degli UVB. Utilizzo della protezione più volte al giorno e sempre dopo un bagno o una corsa e doccia.

• Protezione dei capelli: i capelli non producono la Melanina e pertanto molto più sensibili all’esposizione al sole,alla salsedine e al cloro della piscina. Opportuno dunque distribuire una piccola quantità di olio oppure crema solare sui capelli per evitare antipatiche scottature del cuoio capelluto.Esistono anche tipologie di balsamo e shampoo che contengono la protezione solare.

• Nutrire, idratare e rigenerare il corpo: la sera, dopo la doccia, è bene applicare sempre un doposole. Non è assolutamente sufficiente una usuale crema idratante; per salvaguardare la pelle,è indispensabile un doposole.

Ritengo fondamentale sottolineare l’importanza dell’ utilizzo di prodotti dermocosmetici clinicamente testati ed il consiglio di personale in tal senso qualificato, soprattutto qualora già in presenza di epidermide delicata e sensibile,quale quella dei bimbi,per i quali esistono gamme di prodotti specifiche e dedicate.

Oltre a queste raccomandazioni, ad uso esterno, fondamentale anche la salvaguardia dell’equilibrio e corretto mantenimento delle funzioni fisiologiche. L’ idratazione è importantissima. In estate, con la sudorazione, il reintegro dei liquidi è fondamentale: bere circa due litri di acqua al giorno significa idratare la pelle e renderla più bella ed elastica.
Altra leva importante nella preparazione e poi esposizione al sole è l’alimentazione. Frutta e verdura sono da consumarsi in abbondanza;in particolare le carote,ricche di betacarotene (che è possibile anche come integratore) e i pomodori, ricchi di licopene, antiossidante che combatte l’azione negativa dei radicali liberi. Comunque tutta la frutta di stagione (angurie, meloni pesche, albicocche e ananas, con alto contenuto di acqua e principi nutritivi) e verdura fresca devono prevalere sulla tavola dell’estate.
Una manciata di mandorle al giorno, ricche di acidi grassi, contribuisce a mantenere la pelle sana.

Pur idratati, ben alimentati e con adeguata protezione solare, il tempo di esposizione al sole deve essere osservato e gradualmente incrementato: i primi giorni sono i più temibili. Proprio per questo è necessario essere attenti e proteggersi anche con ombrelloni, cappelli e anche magliette con maniche lunghe, qualora, ad esempio,si facciano passeggiate in montagna, magari nelle ore più calde.
Le ore più calde sarebbero da evitare; ci si ustiona… non ci si abbronza… e proprio in tal modo si possono causare danni gravi alla pelle.
E se l’esposizione nelle ora più calde è dannosa per l’adulto, lo è terribilmente per il bambino. La pelle dei piccoli è ancora più delicata ed i danni riportati in età infantile possono essere causa ,da adulti, di gravi patologie della pelle. Quindi massima cura del bambino: tenerlo molto in ombra e sempre protetto con prodotti per lui idonei; inoltre sempre idratato… molta acqua… e non ghiacciata!

Grazie Sole dei Tuoi doni…Tocca a noi rispettare la Tua forza…
“Il sole, con tutti quei pianeti che girano intorno ad esso e da esso dipendono, può ancora maturare un grappolo d’uva come se non vi fosse nient’altro da fare in tutto l’universo” (Galileo Galilei)

Facebook
LinkedIn