BAMBINI E DIFESE IMMUNITARIE

 

Cari amici, le scuole sono iniziate e con l’arrivo dell’Autunno ed il crollo termico improvviso, che porterà a temperatura inferiori alle medie stagionali, già si delineano i primi raffreddamenti e/o forme influenzali. Il momento storico vede anche la minaccia del COVID-19, peraltro per molti versi con sintomatologie simili ad altre forme di raffreddamento.
In ogni caso, non dimentichiamo che il raffreddore fa parte della famiglia dei Coronavirus, come altre patologie (diciamo stagionali), con le quali i nostri studenti sono tra i primi a incontrarsi o… scontrarsi!!!

Pensiamo ai più piccoli, che storicamente, con l’inserimento nelle scuole materne, segnano più giorni a casa che alla scuola; regolare incontro con virus e batteri non conosciuti prima…
Come scrisse Thomas Sydenham “anche la febbre è uno strumento della Natura” ed infatti la febbre è la risposta di un corpo sano ad un attacco di batteri e virus, manifestazione del sistema immunitario che si attiva e reagisce.
E’ fondamentale però condurre uno stile di vita che aiuti il sistema immunitario, oltre che l’utilizzo di rimedi naturali atti allo scopo.

Approcciamo entrambi gli aspetti per fortificare i nostri piccoli… e meno piccoli… 

STILE DI VITA

1) ALIMENTAZIONE SANA

Il sistema immunitario dei bambini può trovarsi in difficoltà con una alimentazione ricca di additivi, zuccheri e conservanti o se i piccoli soffrono di un’allergia alimentare non diagnosticata. Situazioni che affaticano la digestione e causano infiammazione, rendendo l’organismo più debole di fronte e germi e batteri. Da preferire una alimentazione sana e ricca di legumi, frutta, verdura, cereali integrali, frutta secca e semi oleosi . Da evitare dolciumi, succhi di frutta industriali, bibite gassate,  caramelle e… tutti i cibi spazzatura!

2) ATTIVITA’ FISICA

Il movimento e lo sport, soprattutto se all’aria aperta, aiutano i bambini a vivere meglio a diversi livelli. Si nutrono e riposano meglio, stimolano sia la mente che il corpo e un organismo più sano affronta virus e batteri con maggiore forza.

 

 

 

 


3) RIPOSO NOTTURNO

A seconda dell’età, il fabbisogno di ore di sonno si modifica ma è indubbio che un buon sonno, sia a livello quantitativo (numero di ore), sia qualitativo (tranquillo senza disagi digestivi o emotivi) mantiene il sistema immunitario molto più forte ed aggressivo nei confronti di qualsiasi patogeno. Evitare pertanto pasti serali in tarda ora ed eccessivamente “pesanti”, così come la permanenza davanti alla televisione o, ancora peggio… smartphone, playstation e apparecchi elettronici di qualsivoglia tipo: il disagio notturno conseguente l’utilizzo di apparecchi tecnologici è molto peggio di una cattiva digestione. Sul danno permanente da uso eccessivo di tecnologia, vi invito a rivedere il mio articolo dello scorso 6 dicembre “W la libertà di essere schiavi del Tiranno tecnologia“.

RIMEDI NATURALI

1) PROBIOTICI
La scienza ormai concorda che il 70% delle patologie origina dall’intestino : mantenerlo ripulito e ripopolato è fondamentale per tutte le funzioni dell’organismo. Al tema PROBIOTICI, data l’importanza e la quantità di materia da trattare, sarà dedicato articolo ad hoc.

2) BETA-GLUCANI / FUNGHI MEDICINALI
La valenza nella prevenzione e nel trattamento delle forme virali (e non solo) della MICOTERAPIA (funghi medicinali), data la complessità dell’oggetto sarà trattata in specifico articolo, tratto dai testi del Dott.Ivo Bianchi, protocolli del Dottor Ardigò e citazioni di altri esperti a livello mondiale dell’argomento.

3) FITOTERAPICI IMMUNOMODULANTI ed IMMUNOSTIMOLANTI

Il dott.Ivo Bianchi definisce l’ECHINACEA  immunomodulante e stimolante immunità innata. Pianta conosciuta ed utilizzata dagli indiani del Nord America, viene utilizzata ormai quasi nella sua totalità ( non solo le foglie). Agisce principalmente come antibatterico e stimola la difesa immediata. Anche nei bambini non va usata per lunghi periodi ma, ad esempio, a cicli di 15 giorni in fase di prevenzione, per stimolare la reattività generale senza giungere ad attività inibitoria del sistema immunitario. In realtà la grande proprietà dell’ Echinacea è quella di limitare l’espressione della tempesta citochinica in acuto, che si manifesta con febbre anche elevatissima e nel bambino può dare luogo a convulsioni ecc.

Passando ad altre piante utili sia a livello di prevenzione che in acuto, il Dottor Bianchi cita ASTRAGALO, SAMBUCO e molti altri, tra cui il CAPRIFOGLIO.
“L’ ASTRAGALO è una pianta della famiglia delle Fabaceae da sempre utilizzata come “ricostituente” in Medicina Tradizionale Cinese. In particolare la sua radice si usa sin dall’antichità per combattere le infezioni virali. L’Astragalo riduce la durata e la gravità dei sintomi nel trattamento acuto del raffreddore, ma è anche in grado di aumentare la quantità dei globuli bianchi nella leucopenia cronica, fattore specifico di debilità immunologica. L’Astragalo stimola il sistema immunitario attivando la fagocitosi dei monociti e dei macrofagi, aumentando la produzione di interferone g e l’attività delle cellule Natural Killer, migliorando l’attività dei linfociti T e potenziando altri meccanismi antivirali. Questa pianta sembra inoltre utile nei casi in cui il sistema immunitario sia stato danneggiato dall’esposizione a sostanze chimiche o radiazioni. I polisaccaridi contenuti nella radice di Astragalus membranaceus contribuiscono al rafforzamento generale delle strutture immunitarie.
In uno studio in aperto su soggetti proni al raffreddore la profilassi con Astragalo è risultata efficace con ampia riduzione delle recidive… 
(Si utilizza la radice polverizzata ma la maggior attività terapeutica è nell’estratto secco.)

“Il SAMBUCO è una pianta della famiglia delle Caprifoliaceae, da sempre in uso nelle patologie invernali nelle regioni alpine, ha provati e specifici effetti antivirali che si manifestano soprattutto nei confronti dei virus influenzali sia di tipo A che di tipo B oltre che degli herpes virus (herpes, citomegalovirus e virus della mononucleosi). Vari studi hanno dimostrato che gli estratti di bacche di Sambuco, se somministrati precocemente, riducono la durata dei sintomi influenzali, mediamente dai 6 giorni classici, a sole 24 ore. Le sostanze contenute nel Sambuco inibiscono la replicazione del DNA virale, possono essere quindi utili non solo nell’influenza ma in generale in tutte le virosi…. potente immunostimolante che può essere utile nei pazienti iporeattivi, ed immunodepressi. L’attivazione della reattività è particolarmente indicata in corso di virosi, patologie che spesso inducono immuno soppressione. La presenza di febbricola defettiva ed astenia è indicazione specifica del fitoterapico che viceversa non andrebbe impiegato in caso di patologie batteriche e di risposta immunitaria vivace. ” … in tal caso… ECHINACEA… 

Ed infine… perchè no un buon decotto di CAPRIFOGLIO???
“Il CAPRIFOGLIO è stato utilizzato per più di un secolo nella medicina tradizionale cinese, spesso consumato in forma di tè. I ricercatori hanno ora identificato nella pianta una molecola antivirale MIR2911 (presente anche nel decotto) che inibisce il virus dell’influenza A (famiglia di virus che comprende influenza spagnola, suina ed aviaria) agendo su due geni essenziali per la replicazione virale influenzale. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Cell Research. I risultati mostrano che il decotto di Caprifoglio ha un’attività antivirale ad ampio spettro. Questa è stata la prima volta che un prodotto naturale è stato scientificamente provato utile per tale virus che ha grande tendenza a mutare ed è quindi poco responsivo ai trattamenti standard. Si deve rilevare che antivirali ad ampio spettro e trattamenti che agiscono su più virus, sono fondamentali nella lotta contro i virus che emergono e poi riemergono in forme diverse, come sta succedendo oggi con il CODIV-19.”

4) VITAMINE/MINERALI/ ANTIBIOTICI NATURALI e OLI ESSENZIALI

Citiamo per tutte la Vit.C, potente antiossidante che stimola le difese immunitarie e migliora il potere di guarigione del nostro corpo. Tra le fonti di Vit. C di stagione abbiamo arance, limoni e agrumi in generale, kiwi, spinaci, broccoli ma per una supplementazione naturale, suggerisco di utilizzare l’ACEROLA.
Tra i minerali,parliamo di ZINCO, fondamentale per i bambini e sottovalutato. Rinforza il sistema immunitario ed aiuta lo sviluppo ma è poco presente negli alimenti (si trova nei semi di zucca e di sesamo).
Non meno importanti RAME e BISMUTO, soprattutto, il secondo, nelle forme incipienti. Anche MINERALI ed OLIGOELEMENTi saranno oggetto di specifica trattazione nelle prossime settimane, cosi come gli OLI ESSENZIALI, preziosi tutti… dalla nascita… sino all’età più avanzata.
Tra gli antibiotici naturali (antibatterico e antivirale) citiamo la PROPOLI, che raccomando in fase di prevenzione, e come antivirale ed antimicotico l’estratto di SEMI DI POMPELMO (ricco di Vit.C e utilissimo anche in caso di infezione da Helicobacter Pylori).

Per concludere, un cucchiaino da caffe’ la mattina ed uno la sera, di Miele di Manuka …vale oro…purtroppo..in tutti i sensi!!!!

Armati e difesi… accogliamo Ottobre, che con le sue caratteristiche climatiche, si schiera dalla parte del virus e del battere, non dalla nostra… 
” Ottobre, quel mese che la mattina presto sembra Dicembre, a mezzogiorno Agosto, il pomeriggio Giugno e la sera Gennaio ” (Cit. Pin di Marina Coppolino su Vignette)


DOTT. IVO BIANCHI DA :
HTTPS://BLOG.SCIENZANATURA.IT/RIMEDI-ANTI-VIRALI-NATURALI/
HTTPS://WWW.FACEBOOK.COM/DR.IVOBIANCHI/VIDEOS/ECHINACEA-STIMOLO-DI-BASE-DELLE-NOSTRE-DIFESE/425484534785856/


HTTPS://WWW.FAMILYDAYS.IT/AUMENTARE-LE-DIFESE-IMMUNITARIE-DEI-BAMBINI-IN-MODO-NATURALE/

Facebook
LinkedIn