Una buona testa e un buon cuore sono una combinazione formidabile.
Ma quando ci aggiungi una lingua o una penna colta, allora hai davvero qualcosa di speciale”.
               (Nelson Mandela)


Grande verità ma non è facile abituare (o riabituare) bambini e ragazzi alla routine del mattino dopo tanti giorni spensierati di vacanze.
Vediamo qualche suggerimento per rendere meno dura la partenza!

1) CORRETTO RITMO SONNO /VEGLIA
Il sonno è molto importante per bambini e ragazzi, soprattutto nel momento del Back to School. I pediatri sono concordi sul fatto che dormire poco influisce sul rendimento scolastico e sull’umore dei più piccoli. Fondamentale aiutare i propri figli a recuperare gradualmente i giusti ritmi del sonno, anticipando il risveglio e l’orario per andare a letto. Inoltre è importante evitare attività che possono agitarli prima di andare a dormire.
A questo proposito poniamo un occhio di riguardo alla tecnologia!
Esistono molti studi che affermano che un’esposizione esagerata a tv, cellulari e videogame provoca, soprattutto nei giovanissimi, stress psichico, nervosismo, ansia e una predisposizione a sviluppare dipendenze. Tali sintomi interferiscono con i rapporti interpersonali, con l’umore e la capacità di concentrazione.
Bambini e adolescenti non dovrebbero stare a contatto con le tecnologie più di un’ora al giorno. Il resto del tempo deve essere vissuto in famiglia, anche con i nonni, e all’esterno, socializzando, con i coetanei.

Un accorgimento particolare riguarda la tv, che non deve essere accesa durante i pasti. La nostra mente, infatti, mangia e digerisce anche le emozioni, le immagini e le atmosfere che vediamo sullo schermo. Questo può essere pericoloso, in particolare per i bambini, i quali non hanno filtri e non hanno ancora sviluppato sufficiente senso critico. Il momento dei pasti deve essere dedicato alla famiglia e al dialogo, senza interferenze.
Da evitare assolutamente utilizzo di qualsiasi apparecchio tecnologico da almeno un’ora prima dl coricarsi.

2) SUPPORTO ALLE DIFESE IMMUNITARIE
Il sistema immunitario è un sistema molto complesso e perfettamente organizzato: la miglior difesa di cui dispone il nostro organismo. Un vero e proprio alleato che ci protegge ogni giorno, lavorando per rispondere alle aggressioni di patogeni e sostanze presenti nell’ambiente.
A tale proposito ricordo l’importanza dell’utilizzo di probiotici… LA SALUTE PARTE DALL’INTESTINO e DALL’INTESTINO ORIGINA IL 70% DELLE PATOLOGIE.
Vi rimando a miei articoli precedenti (BAMBINI E DIFESE IMMUNITARIE)
Situazioni che alterano l’equilibrio del sistema immunitario possono capitare in qualsiasi periodo dell’anno. L’indebolimento delle difese immunitarie può essere causato da: sbalzi di temperatura, stress psicofisico, cattiva alimentazione ed eccessiva stanchezza. L’abbassamento delle difese immunitarie può comportare un maggiore rischio di infezione da parte di virus e batteri.
Con il rientro a scuola il sistema immunitario di bambini e ragazzi potrebbe trovarsi in maggiore difficoltà perché si convive inevitabilmente per molte ore in aula, la tendenza al contatto fisico tende ad aumentare per cui è importante supportare le difese dell’organismo a livello sistemico e supportare i fisiologici meccanismi di difesa di naso e bocca con sostanze naturali come ad esempio Echinacea, Sambuco e Acerola.

3) CORRETTA IGIENE DELLE MANI

La corretta igiene delle mani è la misura più importante per prevenire la diffusione delle infezioni e la trasmissione di virus, batteri e funghi. Bambini e ragazzi a scuola e fuori casa come sui mezzi pubblici, necessitano di igienizzare rapidamente le mani in modo pratico se non hanno la possibilità di lavare accuratamente le mani con acqua e sapone per almeno 40-60 secondi.
Quando bisogna igienizzare le mani? Prima di indossare la mascherina, prima di entrare e uscire da scuola, prima e dopo il pranzo o la merenda, ogni qualvolta si toccano superfici e oggetti potenzialmente contaminati come penne, libri o quaderni, il banco e la seduta, dopo aver scritto alla lavagna e dopo essere andati in bagno e soprattutto dopo aver tossito, starnutito o soffiato il naso.
In tutti questi casi può essere utile mettere ogni giorno nello zainetto una soluzione idroalcolica almeno al 70% vol. con alcool denaturato naturalmente e glicerina vegetale ad azione idratante che lascia le mani morbide.

4) LAVAGGI NASALI
Il nostro naso filtra tutto quello che respiriamo: virus, batteri, allergeni e sostanze irritanti. Per questo l’igiene nasale è importante, un semplice gesto quotidiano che aiuta a difenderci perché, se efficace, garantisce la rimozione e favorisce la riduzione degli agenti patogeni.
Con la ripresa della scuola e di tutte le attività collaterali ad essa, bambini e ragazzi frequentano maggiormente ambienti chiusi (aule, mezzi pubblici, attività extra scolastiche) spesso poco ventilati e ad alta concentrazione di individui. Mantenere il naso libero e pulito può essere utile per favorire la fisiologica respirazione.
Lavaggi nasali, spray, soluzioni saline isotoniche o ipertoniche bilanciate sono una pratica molto semplice e non invasiva.

5) CHECK UP PER I PICCINI… E NON SOLO
Prima dell’inizio della scuola, per i più piccini, è importante prendere appuntamento dal pediatra per un check-up generale e verificare lo stato di salute e la crescita del bambino. Inoltre è consigliabile effettuare una visita oculistica, un’attenta podoscopia e scoliometria e una valutazione dell’udito.

E da ultimo, ma assolutamente prioritario e fondamentale

6) SANO STILE DI VITA e CORRETTA ALIMENTAZIONE

Lo tratto volutamente alla fine (benchè sia il presupposto fondamentale), proprio per l’importanza e ampiezza dell’argomento.

STILE DI VITA SANO
Va da sè che il corretto equilibrio del ritmo sonno veglia è basilare, come fondamentale l’attività fisica. Bambini e ragazzi, come tutti, fanno più volentieri e senza stress le cose che gli piacciono. Perciò un buon consiglio è parlare con i propri figli e capire da loro quali sono le attività o lo sport che preferirebbero praticare, cercando di assecondare i loro gusti e le loro inclinazioni. Già prima del ritorno a scuola è bene pensare ad uno sport o un’attività extra scolastica che il bambino/ragazzo possa seguire durante l’anno. Gli studenti di oggi sono super impegnati e stressati e praticare attività fisica può aiutarli a scaricare tensioni e ansie eccessive. Nei momenti di stanchezza, spossatezza o durante una convalescenza, valido aiuto è fornito da Pappa Reale, Acerola, Ginkgo e Rodiola.

1 2
Facebook
LinkedIn